martedì 25 marzo 2008

Dizionario Ragionato Per La Sopravvivenza Familiare


Ecco cosa ho scovato girovagando in internet, una sorta di bibbia che gli uomini farebbero bene a conoscere per la loro sopravvivenza nella coppia.

Ecco quindi i lemmi ben spiegati:

1) “BENE”: questa è la parola che usano le donne per terminare una discussione quando hanno ragione e tu devi stare zitto.

2) “5 MINUTI”: se la donna si sta vestendo significa mezz’ora. 5 minuti sono solo 5 minuti se ti ha dato appena 5 minuti per guardare la partita prima di aiutare a pulire in casa.

3) “NIENTE”: la calma prima della tempesta. Vuol dire qualcosa… e dovreste stare all’erta. Discussioni che cominciano con niente normalmente finiscono in “BENE”.

4) “FAI PURE”: è una sfida, non un permesso. Non lo fare.

5) “SOSPIRONE”: è come una parola, ma un’affermazione non verbale per cui spesso fraintesa dagli uomini. Un sospirone significa che lei pensa che sei un’idiota e si chiede perché sta perdendo il suo tempo davanti a te a discutere di niente (torna al punto 3 per il significato della parole “NIENTE”).

6) “OK”: questa è una delle parole più pericolose che una donna può dire a un uomo. Significa che ha bisogno di pensare a lungo prima di decidere come e quando fartela pagare.

7) “GRAZIE”: quando una donna ti ringrazia, non fare domande o non svenire, vuole solo ringraziarti (vorrei qui aggiungere una piccola clausola: tutto ciò è vero a meno che non dica ‘grazie mille’ che è puro sarcasmo e non ti sta ringraziando. Non rispondere ‘non c’è di che’, perché ciò porterebbe a un: “QUELLO CHE VUOI”).

8) “QUELLO CHE VUOI”: è il modo della donna per dire ‘vai a fare in culo’.

9) “NON TI PREOCCUPARE FACCIO IO”: un’altra affermazione pericolosa; significa che una donna ha chiesto a un uomo di fare qualcosa svariate volte ma adesso lo sta facendo lei. Questo porterà l’uomo a chiedere: ‘Cosa c’è che non va?’ Per la riposta della donna fai riferimento al punto 3.

Qualche idea per la numero 10?

hi hi hi...baci divertiti!

sabato 22 marzo 2008

Buona Pasqua

Buona Pasqua!

Altro Quiz..

Sul blog di Barbara ho trovato questo quiz:

Rispondete alle sottostanti 16 domande.
Non a parole.
Utilizzate Google, sezione immagini.
Dovete postare la prima immagine che trovate.

La tua età al prossimo compleanno:









ehm...

Un posto che vorresti visitare:









Fico.. non credevo che mettendo una ricerca così generica, risultasse esattamente il posto che vorrei visitare


Il tuo posto preferito:












Sempre più fico!


Il tuo oggetto preferito:











Questa però è stata una ricerca MOOOOLTO precisa....


Il tuo cibo preferito:










eppure avevo fatto una ricerca precisa...


Il tuo animale preferito:












eh eh eh


Il tuo colore preferito:











Il posto in cui sei nata:









Il posto in cui vivi:











Il nome di un animale domestico che hai avuto:







Il tuo nick sul blog:










Ah ah ahhhhhh



Il tuo vero nome:













?????



Il nome delle tue nonne, materna:












paterna:















Una brutta abitudine:










La tua vacanza preferita:






venerdì 21 marzo 2008

Carrellata Di Nuovi Acquisti

Ma non li ho presi tutti insieme...eh eh eh
Al Thuniversum, 2 nuovi personaggi per il presepe (il terzo l'ho rotto):


e 4 palline per l'albero di Natale:


Da Martina, nel suo Stash-cleaning:


e grazie alla carissima Elisa, del Sal 'Chi si Rivede':



L'intera collezione dei Satin DMC!

Baci a mani bucate!

lunedì 17 marzo 2008

Quiz...

In giro per blog ho trovato questo





You are Schroeder!
Take this quiz!

Baci curiosi!

mercoledì 12 marzo 2008

4 Passi Avanti e 5 Indietro


I 4 passi sono quelli del Sellaronda, cioè il giro che si fa con gli sci intorno al gruppo del Sella;
Una bella passeggiata con delle belle piste, per lo più blu se la prendi dal verso verde, e un panorama straordinario.

E oggi era la giornata ideale per farlo.

C'è stato per tutto il giorno un bel sole, ma le piste non si sono rovinate per niente, merito della bassa temperatura della neve, ha detto Pò, e del vento forte, aggiunge Pà.

E 5 sono le cadute...
Bè nonostante questo, mi sono divertita.
Ho un solo appunto da fare... in realtà chi ha dato il colore blu alla pista n.29 Campolongo è daltonico!
Baci stanchi!

martedì 11 marzo 2008

1 Passo Avanti e 1 indietro

Anche oggi... perchè non te ne sei rimasta in albergo?
Possibile che l'altro giorno non ti abbia proprio insegnato nulla???
Ma certo che sei una capa tosta!
Come credevi fossero le piste se ha nevicato per tutta la notte e ancora stamattina nevicava?
Tutte belle battute, che gli sci scivolano da soli???
E no, ma tu no, tu dovevi provare...per poi fermarti piagnucolante alla baita Panorama, perchè non riuscivi a vedere una cippa.
Ehhhh... le famose precipitazioni residue, come le chiama Pò... si ma residue di che? se questo è il residuo, figuriamoci il resto!
Stavolta mi ci sarebbe proprio voluta una grappetta per riprendere gli sci, ma Pò ha ordinato una cioccolata calda ...vabbè, credo di poter sopravvivere.
Ok... effettivamente dopo un pò ha quasi smesso di nevicare, ma la pista era impraticabile...
Con calma e per favore, mi sono dovuta rimettere sugli sci, e va bè che facevo? rimanevo lì? sul cucuzzolo della montagna?
E allora via, piano piano a spazzaneve, con tutti i fiocchetti residui che ti sbattono in faccia trasportati dal vento, con 20 cm di neve fresca sulla pista a formare un mucchio di montagnelle di neve... e io con gli occhietti a cinese che pregavo solo di arrivare giù il più presto possibile.
E tadan! son caduta.
E colmo dell'umiliazione, mentre sei per terra, tutti quei nanerottoli che ti sfrecciano a destra e a sinistra, alti un metro e un mandarino, con le tutine colorate e le orecchie da orsacchiotto sui caschetti. Ma io dico, ma che mamme avrebbero fatto uscire i cuccioli con questo tempo da lupi?
Pare tutte quelle presenti in Val Gardena, e, sommo dolore, anche mio marito, se ne avesse avuto uno.
Che questo tempaccio non sia proprio così terribile? ma ho paura solo io?
Baci indispettiti!

lunedì 10 marzo 2008

Cronaca Di Una Caduta Annunciata


Se a qualcuno venisse voglia di imparare a sciare, secondo me il luogo ideale sarebbe l' Alta Badia.

Non c'è niente di meglio per un principiante di queste belle piste blu senza sorprese, vento permettendo, ovviamente.

Così dopo che Pò ha studiato le carte metereologiche su meteolive.it, stamattina per scappare dal maltempo ce ne siamo andati a sciare in Alta Badia.

Se c'è una cosa che mi piace di questi posti (in realtà sono tante le cose che mi piacciono di questi posti, ma non sono l'argomento di questo post) è che te ne puoi andare da una parte all'altra senza toglierti gli sci (tranne quando prendi le ovovie, mica ci puoi salire con gli sci ai piedi)!Comunque, ho eletto l'Alta Badia come il posto migliore per fare i miei esercizietti di sci, e visto che scio da 4 settimane spalmate su 5 anni, ho davvero un gran bisogno di esercitarmi!

Così mentre Pò scendeva dalla Gran Risa, io facevo su e giù dalla mia pista preferita.

Ero così soddisfatta mentre gli facevo vedere i miei progressi, quando mi ha raggiunto!

Ma come ti annullo tutto il ben fatto in Alta Badia in una mattina?

Cadendo come una pera cotta tornando in Val Gardena.

Una caduta scema, come al rallentatore, con tutto il tempo di pensare "ops, sto cadendo!", di mettere le mani avanti, anche di girarmi dal verso migliore, mi sarebbe avanzato anche il tempo di prendere un caffè.

Una caduta mentre sei tutta soddisfatta di te stessa per l'andamento della mattinata, ti rovina tutto. Cancella in un colpo solo la sicurezza che avevi acquistato, e ti fa ritornare una principiante piagnucolosa e paurosa...

Eh eh, perchè una caduta quando meno te lo aspetti è una cosa subdola, si inserisce nel tuo subconscio, ti paralizza le gambe, fa piazza pulita di tutto quello che hai imparato, e anche se non ti sei fatta niente, insinua la paura di cadere di nuovo, e non ti rimane nient'altro che ritornare al caro, buon vecchio spazzaneve... e faticare di più!

Baci rovinosi!

domenica 9 marzo 2008

Principi Di Rotolamento


ok, alla fine poteva andare peggio, sono qui, seduta alla scrivania in camera, neanche una caduta, e, va bè, qualche lacrima ci poteva anche stare.
Si capisce dalla foto? nooo? Non è chiara?
E certo che non è chiara, oggi nevicava a cielo aperto!
Allora io dico, ma chi me lo ha fatto fare? Aspettavo con ansia 2 giorni di maltempo per rimanere in hotel a mettere 2 crocette, e poi che faccio? me ne vado a sciare!
Della serie: riuscivo a malapena a vedere Pò mentre mi scattava la foto ed eravamo neanche a 2 metri di distanza!
Ora, io da brava principiante dovrei essere più cosciente dei miei limiti e più ferma nel non farmi trascinare dal suo entusiasmo.
E per essere precisi, una giornata come questa, con questo tempo da lupi, NON è la giornata ideale per andare a sciare, e sia ben chiaro che secondo me il modo migliore per tornare giù è a rotolo!

Il sogno di una collezionista

Ieri mentre venivamo a Selva, ci siamo fermati a Bolzano.

Dopo un pò di svolta a destra e un pò di svolta a sinistra a seguire il navigatore, eccolo qui, sulla nostra destra:

il sogno di tutte le collezioniste Thun!



Un mega negozio che vende tutto, ma davvero tutto, di Thun (comprese le stufe) e ha TUTTO esposto!

E poi pranzo al "Caffè al Volo"... certo che il piattino dello strudel era veramente carino.. e sulle tazzine c'era scritto Thuniversum, non è che si potevano avere come souvenir?

Baci al volo!

venerdì 7 marzo 2008

Il Natale Quando Arriva, Arriva.


Non ricordo se a Natale c'era la neve, penso proprio di no.
Quando ero piccola c'era sempre la neve a Natale, adesso per avere Natale con la neve, dovrebbero spostare Natale a marzo.
Chissà se qualcuno ha sentito le mie proteste contro i ciclisti della domenica e ha deciso che la primavera era troppo in anticipo?
Quando piove molto si dice ''piove a catinelle'', e quando nevica???
Bene, oggi è l'equivalente di una pioggia a catinelle.

Mi dispiace non avere a portata di mano la digitale, avrei voluto fare una bella foto tutta bianca, che non sarebbe stata sfocata, è proprio perchè oltre il bianco, non si vede nulla.

Ma a me va bene, io domani mattina mi metto in viaggio per la Val Gardena... e speriamo che ci sia qualche giorno di maltempo la prossima settimana, così potrò riposare un pò!

giovedì 6 marzo 2008

La regola dei 7


Silvia (Minny) mi ha nominato per questo giochino...

Le regole sono:
1) le regole del gioco copierai
2) 7 dei tuoi segreti svelerai
3) 7 felici vincenti individuerai
4) un messaggio per avvisarli invierai
5) a consultare il tuo blog li inviterai

Allora sette segreti...
1) Sono pigra.. (ma questo è un segreto???) che più pigra non si può, della serie: passo tutta la domenica mattina a letto a leggere o a ricamare, ma rigorosamente senza mettere piede a terra;
2) Non so se ha un nome questa mania, ma io accumulo tutto e non butto mai niente. Ho una collezione di borse infinita anche se tendo a portare sempre le stesse, una marea di scarpe, e schemi/kit/giornali di punto croce che neanche se avessi la possibilità di vivere 20 vite riuscirei ad iniziarli tutti;
3) Inizio qualsiasi cosa, che sia uncinetto, tombolo, punto croce, decoupage, perline, patchwork... a seconda dell'ispirazione del momento; ma non porto a termine quasi nulla perchè mi passa presto l'entusiasmo della novità;
4) Sono golosa (e si vede), non solo di dolci; e non vedo l'ora di essere in Val Gardena, non per la neve..noooo, non per il riposo..nooo, ma per poter mangiare gli gnocchetti trentini nella stessa baita di 2 anni fa e cercare di scoprire la ricetta!
5) Quando qualcosa mi fà o mi ha fatto stare male, ci ripenso all'infinito, mi dò mille possibilità, simulo nella mia mente come sarebbero andate le cose se invece di così avessi detto colà, o se avessi agito in questo modo invece che nell'altro... e cose di questo genere;
6) Mi annoio molto facilmente;
7) Ho una vera mania per i libri; ne leggo molti anche se, in generale, leggo di tutto (compresi gli opuscoletti che i testimoni di Geova ti danno per strada). Ma i miei libri sono una cosa particolare, io non li gualcisco, non lascio orecchie, non piego il dorso, non mi piacciono le edizioni economiche e quelle con la carta ricilcata non sbiancata perchè mi sembrano dozzinali, non li sottolineo, ne sono gelosa, non li presto e li tratto come se fossero una cosa animata e preziosa.
Wow... non è stato poi così difficile!
Ma adesso bisogna trovare 7 persone...ne bastano 3??? Mi sembra che tutte siano state raggiunte da questo giochino!!! Allora nomino Chiara, Barbara e Manuela

lunedì 3 marzo 2008

Scambio Temporaneamente 206 Con Rullo Compressore


E' di nuovo primavera, oddio oggi non si direbbe, ma ieri si, c'era un bel sole caldo, niente vento (strano), neanche una nuvola all'orizzonte.
E, come tutti gli anni, sono usciti dal lungo letargo invernale, LORO, la specie primaverile più temuta da tutti gli automobilisti: i ciclisti della domenica.

Adesso io mi domando : ma quando indossano quelle ridicole tutine, automaticamente subiscono una lobotomia completa?
Oppure c'è una potente sostanza segreta sciolta nell'acqua della borraccia, che inibisce la parte del cervello dove hanno sede i ricordi di scuola guida e impedisce la corretta formulazione del concetto ''fila indiana''?
Intendiamoci io non ho nulla contro il ciclista in se per sè, anzi, ammiro il voler fare uno sport all'aria aperta, e il paesaggio marsicano, cioè dove vivo io, con lunghi rettilinei, ampie pianure, leggere colline e anche un pò di montagna (che non guasta) si presta abbastanza bene a questo sport.
Ma il ciclista, per andar bene, deve essere solo, voglio dire, quando escono in gruppo sono peggio di un gregge di capre, con tutto il rispetto per le capre che almeno riescono a muoversi rimanendo strette tra di loro e cercano di occupare meno spazio possibile in strada.
Non è che bisogna assoldare un paio di cani pastore anche per i ciclisti della domenica???

Allora io quattro o cinque cosette da dire ai ciclisti della domenica ce l'avrei, visto che non riescono a rendersene conto:
1) Il sabato e la domenica le strade provinciali del circondario NON sono chiuse al traffico, soprattutto Via Romana, non c'è nessuna tappa del giro d'Italia e soprattutto non è necessario creare il GRUPPOOOONE;
2) Procedere in strada in disordinate file da 4/5 biciclette, non vi rende più forti, non vi rende invulnerabili e non vi fa più simpatici; dopo che una vettura vi è stata dietro per un pò, almeno potreste scansarvi e quando vi supera non fare gestacci;
3) Quando si va in bici si guarda avanti, non si procede di fianco alla prima fila, parlando e ridendo con quelli di dietro, si rischia di invadere l'altra corsia, e potrebbe non essere piacevole.
4) Ma la mamma non vi ha mai insegnato che agli incroci si guarda a destra e sinistra prima di attraversare??? e soprattutto, non è che i semafori sono sempre verdi per voi, il ciclista NON HA, ripeto NON HA un codice della strada personale e riservato...
e Dulcis In Fundo, Le cuffiette! Ragazzi, non è che potete andare in bici ascoltando l'IPod a palla!
Anche questo, possibile che la mamma non ve l'abbia mai detto???

domenica 2 marzo 2008

Vai Pinguinooooo!

Sabato non abbiamo fatto niente di speciale.
Il tempo non era granchè e io ero troppo stanca, anche per alzare un dito.
Comunque, ho passato il pomeriggio al computer di Pò a sistemare le foto del viaggio di nozze...finalmente!
E lui, visto che deve accontentarsi del calcio in tv, se ne stava spaparanzato sul divano.
Alla fine della partita, la Roma mi sembra, sento il familiare suono della Playstation, il suo gioco preferito PES2008 e dopo un pò lui che urla ''Vai pinguinoooo''...

Gli avrà dato di volta il cervello???

No... stavano veramente giocando i pinguini, cioè la partita era Liverpool - Lazio, ma i giocatori della squadra inglese erano vestiti da pinguini, bianchi e rossi!




E un pinguino ha anche segnato! con relativa esultanza..


Come si saluteranno i Pinguini????