domenica 3 maggio 2009

Crostata di Frutta con il Mascarpone

Wow che bello fare la mamma!
Passo giornate intere in adorazione del mio cucciolo, quindi non ho grandi cose da raccontare, tranne le cose tipiche delle mamme orgogliose...:)
Nonostante la grande gioia che mi dà stare tutto il giorno con il cucciolo, mi manca avere una vita sociale più attiva, ma sto compensando dandomi alla pazza gioia casalinga, che poi si traduce in una miriade di esperimenti "dolci" con grande piacere di Pò e un pò meno della mia linea da ritrovare.
Questo è il mio ultimo esperimento.

Crostata di Frutta con il Mascarpone

Per la base (per un testo da circa 30 cm di diametro):

• 400 gr di farina
• 100 gr di burro morbido
• 50 gr di olio di semi
• 80 gr di zucchero
• 2 uova
• la buccia di un limone grattugiata
• 1 bustina di vanillina
• 1 bustina di lievito per dolci

Per farcire:
• 1 confezione da 250 gr di mascarpone
• 1 cucchiaio abbondante di zucchero
• 1 uovo
• una confezione di fragole da 500 gr
• una bustina di gelatina per torte

Ho impastato velocemente gli ingredienti della base, poi ho fatto riposare l'impasto per 15 minuti nel frigorifero.
Nel frattempo ho acceso il forno e l'ho fatto riscaldare a 180°.
Ho steso 3/4 di impasto sulla carta forno e poi l'ho sistemato nello stampo, tagliando i bordi.
Per avere un bordo uniforme ho steso il restante quarto di pasta e ho tagliato delle strisce di circa 2 cm, che ho poi unito ai bordi.Ho bucherellato il fondo con la forchetta, l'ho coperto con altra carta forno e ho messo i fagioli per far lievitare la pasta poco e in maniera uniforme. Ho infornato la base per circa 20 minuti.
Mentre era in forno, ho lavato le fragole, le ho divise a metà scegliendo da una parte quelle più belle e, più o meno, della stessa grandezza, e dall'altra quelle "scartate".
Ho tagliato quelle più belle a fette e le altre a dadini piccoli.
Ho diviso il tuorlo dall'albume, e ho montato l'albume a neve ferma e il tuorlo con lo zucchero.
Ho aggiunto al tuorlo, il mascarpone e le fragole a pezzetti, e alla fine ho aggiunto delicatamente l'albume, incorporandolo dall'alto verso il basso.
Dopo aver fatto raffreddare la base, l'ho coperta con la farcia, e decorata con le fettine delle fragole "belle".
Per il tocco finale, ho coperto la torta con la gelatina preparata secondo le istruzioni, e l'ho fatta raffreddare in frigo per un'oretta.

Ho scelto le fragole per il sapore un pò acidulo, ma secondo me, ci potrebbero stare benone anche i frutti di bosco; nella scelta della frutta, bisogna tener presente che la crema al mascarpone non viene particolarmente dolce fatta in questa maniera.

lunedì 9 marzo 2009

E' nato Remo!

Il 4 Marzo, alle 9:30 della mattina, è nato il nostro cucciolo!




lunedì 23 febbraio 2009

Cuor di Cioccolato Fondente


Il giorno di s.Valentino, che non abbiamo festeggiato, avevo preparato un dolcetto facile
facile e di sicuro effetto... tutto super-cioccolatoso!
La particolarità di questo dolcetto è che bisogna farlo congelare prima di cuocerlo, quindi
si adatta perfettamente ad essere preparato quando hai tempo e poi consumato quando serve.
L'ho fatto assaggiare a tutta la famiglia, a pranzo dai miei, a s.Valentino, poi ieri ne ho tirati fuori altri due per godercelo in tutta calma, Pò ed io.
Una goduria incredibile, che ha soddisfatto appieno la voglia di cioccolato che mi sta accompagnando in queste ultime settimane.

Cuor di Cioccolato Fondente con Crema alla Vaniglia

Per i dolcetti:
• 2 uova
• 100 gr di farina
• 100 gr di cioccolato fondente
• 60 gr di zucchero
• 20 gr di farina
• cacao amaro per gli stampini

Per la crema:
• 4 tuorli
• mezzo litro di latte
• 1 bustina di vanillina o una fialetta di aroma alla vaniglia
• 150 gr di zucchero

Ho fatto sciogliere a bagnomaria il cioccolato con il burro, che poi ho fatto raffreddare
lentamente, andando a rimescolare ogni tanto.
Nel frattempo ho amalgamato le uova con lo zucchero, senza montarle più di tanto, e ho
aggiunto la farina.
Ho poi preso 4 stampini di quelli cuki monoporzione per i muffin, li ho imburrati e infarinati con il
cacao amaro, avendo cura di far scendere il cacao in eccesso, perchè poi in forno si brucia facilmente.
Gli stampini devono essere riempiti per poco più della metà, quindi a seconda della grandezza delle uova è possibile che ne servano 5.
A questo punto ho chiuso le monoporzioni con il tappo e le ho messe nel congelatore.

Poi ho cominciato a fare la crema alla vaniglia.
Ho montato i tuorli con lo zucchero e la vanillina, nel caso si usi la fialetta di aroma, questa va mescolata con il latte.
Poi ho aggiunto il latte a temperatura ambiente e lasciato cuocere la crema, mescolando, a fuoco basso, senza farla bollire, deve risultare un pò liquida.
Quando ha cominciato a velare il cucchiaio era pronta, direi che l'ho lasciata cuocere per 6/7 minuti.
La dose della crema è abbondante per 4 stampini, motivo per cui ne ho usata solo una parte, e il resto l'ho congelato, in modo da averlo pronto per quando mi va......Tipo ieri!
I dolcetti cuociono in forno a 180° per 15/20 minuti, dipende dal forno.
Fuori sono morbidosi, dentro si forma un cuore di cioccolato cremoso...
basterà fare qualche prova con il vostro forno per vedere quale è il tempo giusto!

mercoledì 18 febbraio 2009

A volte ritornano!

Quando mi capitava di pensare al mio congedo di maternità, anche se avrei preferito andare in ufficio tutti i giorni, mi piaceva fantasticare su quante cose avrei potuto fare con tutta la giornata a disposizione.
Pensavo a quanto avrei ricamato, che avrei potuto cucinare alla follia e provare tante ricettine nuove, che avrei potuto sistemare con calma la cameretta del principino e tutti i regalini che ha già ricevuto.
Ma l'entusiasmo per la cucina è durato pochi giorni, in cui ho impastato gli gnocchi di patate, che poi ho congelato; ho fatto i conchiglioni ripieni, le lasagne e i cannelloni...e poi ..puf! sparita.
Per non parlare della voglia di ricamare, parte del fascino di un hobby è ritagliare, tra tutti gli impegni, un pò di tempo per dedicarcisi, ma se hai tutto il giorno a disposizione, non è accattivante!
E la cameretta? ..è bastata una serata con Pò.
E i suoi vestitini? 2 lavatrici e mezza mattina a stirare...
Bè, lasciatemelo dire, il congedo per maternità è una noia pazzesca!
Per fortuna siamo quasi arrivati al traguardo, manca poco meno di 2 settimane alla data presunta del parto.
Io personalmente inizio ad essere impaziente, un pò per stanchezza, un pò per la curiosità di vederlo.
Anche se capisco che con questo freddo non sia tanto invogliato a nascere!
Comunque, approposito di freddo, ieri sera mio marito ha "ordinato" per pranzo pasta e fagioli... e io mi sono cimentata...soprattutto ho sperimentato come ammassare gli gnocchetti!


Gnocchetti con fagioli e porcini (Per 2 persone)

Per gli gnocchetti:

• 1 uovo
• 100 gr di farina
• 1 pizzico di sale
• acqua q.b.

Per la minestra:

• 1 scatola di fagioli borlotti
• una manciata di funghi porcini
• una fetta di pancetta tesa tagliata a dadini
• mezzo spicchio di aglio
• uno scalogno
• rosmarino
• prezzemolo
• olio d'oliva
• sale e pepe
• peperoncino

Anche se tradizionalmente gli gnocchetti per la pasta e fagioli si fanno solo con acqua e farina, io li ho impastati con l'uovo.
Con l'impasto ho fatto tante palline che poi ho steso tanti serpentelli e tagliati a forma di gnocchetto.
Nel frattempo ho messo i funghi a cuocere in una padella con un cucchiaino di olio, il mezzo spicchio di aglio, il sale, il pepe e un pò di prezzemolo.
Quando i funghi si sono ammorbiditi, ho trasferito tutto nella pentola, in cui ho messo anche un cucchiaio di fagioli, la pancetta, lo scalogno e il rosmarino.
Ho frullato tutto con il mixer e ho fatto cuocere per 3/4 minuti a fuoco lento.
Poi ho aggiunto l'acqua rigorosamente fredda, circa 2 volte il peso della pasta, e i fagioli restanti.
Ho corretto di sale e di pepe, ho aggiunto un cucchiaino d'olio, e ho lasciato cuocere per circa 10 minuti dopo che l'acqua ha cominciato a bollire.
E infine è stata l'ora degli gnocchetti, che ho lasciato cuocere per 3/4 minuti dopo che erano tornati a galla.
Nei piatti ho aggiunto un pò di rosmarino fresco e uno schizzo di olio, e in quello di Pò un pò di peperoncino. Purtroppo non ho fatto la foto del piatto completo :(

Un'ultima cosa, ringrazio tutte, ma davvero tutte, le amiche che mi stanno facendo compagnia in questo periodo di black out da internet e mi scuso se non ho potuto rispondere alle mail... purtroppo da casa non le posso leggere, ma cercherò di rimettermi in paro quanto prima!